Giornali europei in delirio. El Pais titola: “El triplete por extraordinaria L’Aquila”

luglio 11, 2010 on 12:11 pm | In Vari | Nessun Commento

E’ TRIPLETTA!
Fortemente voluta, cercata, ottenuta.
Siena, Sulmona, L’Aquila, anche se quest’ultima è stata poco più di un’amichevole.

L'invincibile armata aquilana

L'invincibile armata aquilana

Nonostante i quattro gol rifilati al Chieti con gli elementi simbolo della squadra, Ruspa, Batman, Bera, Dionisi e un turnover che ha permesso di schierare un attacco leggero con Del Pinto e Di Girolamo, non sono mancati episodi discutibili e le inevitabili polemiche.

Ad un certo punto (dopo 10 min in verità) si è iniziato a far pressione sull’arbitro (Rossi esordiente con la terna) per porre fine a un’inutile agonia sotto il sole cocente.

A lungo le pagelle sono state in dubbio (“ma di che tenemo parlà???” echeggiava in panchina) finchè il mitico Marinenza ha dato lo spunto che non poteva essere ignorato.

Eccole quindi:

Centi Pizzutilli: la pressione è tutta su di lui, finora mai impeccabile e bersagliato dalle critiche. Nello spogliatoio infatti c’è infatti poca fiducia e c’è il suo sostituto che scalpita:

Il portierone

Il portierone

Facciamo fatica a capire quale sia a differenza….

Scova la differenza

Scova la differenza

SAPONETTA entra in campo e uno-due subito un paio di interventi dei suoi che fanno gonfiare la rete alle sue spalle! Aspetta aspetta, è ancora in riscaldamento!!!
Meno male. Durante la gara si fa notare per una pessima intesa con i difensori centrali nelle uscite, e nonostante per circa un’ora continui a ripetere di aver fatto degli interventi strepitosi, noi non ne ricordiamo alcuno. Ad ogni modo uscire imbattuti gli dà la sufficienza piena, con mezzo voto in meno per le cazzate sul TG1. Voto 6.5

De Rubeis: Merita la standing ovation per il gol, per la gara e perchè ha avuto poca fortuna e non meritava cosa è stato deciso per lui dopo tanto impegno. Persino Bassi evitava di richiamarlo, nemmeno una volta. Ti vogliamo tanto bene, tutta la squadra si stringe intorno a te! Voto 9.5

Pasqua: raramente abbiamo visto una persona comportarsi in modo così disdicevole. Sostituito perchè, usando un termine tecnico nel mondo calcistico, “stava facendo cagare”, lui reagisce come un professore barone universitario a cui hanno soffiato un corso: tanta spocchia e superbia e la promessa di farla pagare. Inizia a blaterare circa la sfiducia al mister, di abbandono della squadra, di votare Di Pietro…insomma aveva un diavolo per capello. circa 3 diavoli. La valutazione era ricaduta su un “s.v.” che non è senza voto ma senza vergogna. Poi, dato che avrebbe potuto equivocare si è ripiegato sul numerico. Voto 1

Dionisi: miglior arbitro. miglior arbitro. miglior arbitro. miglior arbitro. miglior arbitro. miglior arbitro. E che du palle! Sì, ha fatto anche un gol più di Bassi (ti piace vincere facile). Sì hai fatto una difesa impeccabile. Mo recala da sa’ pianta però, guerriero di capestrano! 🙂 Voto 9.

Batman: “Bassi Bassi ricorda un gol e un assist” ripete all’infinito. Ma un arbitro è arbitro 24/24 h, 365 gg/365. E allora, se mentre fai l’assistente, ti denudi completamente, mettendoti i pantaloncini ripiegati tra le chiappe a mo’ di tanga, fai un’avida concorrenza ai Village People, come possiamo valutare positivamente questa giornata? Raccapricciante. Voto 2

Del Re: A Del Re ieri non gliene teneva. no proprio per niente. Voto 6

Lattanzi: Non era il canto del cigno a Sulmona! Colpisce di nuovo e addirittura torna in veste di AE per 45′ di grande personalità. Grande Bera, il Klose aquilano. Voto 8.

Di Vito: un po fuori posizione in campo, fa due-tre galoppate alla ricerca del gol stagionale che non arriva, ma che avrebbe meritato. Se ne va prima della fine, dopo essere stato per un’ora dentro lo spogliatoio a cambiarsi mutande e pantaloncini innumerevoli volte (questa è la versione ufficiale ma tutti sappiamo che la verità è ben diversa). Voto 6.5

Bassi: Tanto gufò Sangregorio che il ginocchio lo rimolla, dopo avere offerto due bei assist a Batman e Bera e colto un palo. sfortunato. pensa già alla dirigenza. Nessuno ha dato il voto.

Di Nicola: Ma che partita Juaaaaaaaaaa, ma che partita! Ma che dopo cena Juuuuuaaaaaannnn ma che dopo cena! Voto 7

Di Giorgio: Una partita orrenda, sgallettato, fuori posizione, sgangherato. Si ritiri per cortesia. Come? non c’era? fa nulla. Voto 3.

Marinenza: Se state leggendo queste pagelle è merito suo. quando il mister lo chiama per entrare in campo e inizia a dare indicazioni, lui si gira e se ne va lasciando il Massacesi a parlare da solo. Poi torna e fa: “ji gioco alla Tacchinardi”, rispolverando un mito mai dimenticato del miglior periodo Lippiano. In campo un inesperto direbbe che non tocca na palla. Un grande osservatore che “de pallò ce capisce il 3% di quello che capisce Marinenza” direbbe che la sua presenza ha dato un equilibrio alla squadra e massacrato psicologicamente gli avversari. Voto 9

Del Pinto: Mai vista tanta invidia nei suoi confronti. Tutti che strillavano “perchè ste palle o occasioni capitano sempre a Del Pinto????”. Lui puntualmente le sprecava con i suoi famosi pei a ronca. Ma lo faceva per non umiliare gli altri. Voto 7

Di Girolamo: Voto 8. Questa volta diamo prima il voto che il giudizio. Se dovessimo mettere il voto alla prestazione diremmo 4. veramente penoso, veramente, da non crederci. Davanti, dietro, a centrocampo, l’unico posto che meriterebbe sarebbe la panca. Ma quando, dopo un intervento di rara scoordinazione, invece di continuare l’azione, si ferma, si gira al mister e fa: “ah mister, ma sci visto che intervento??”, avremmo voluto premiarlo col pallone d’oro. alla faccia tosta.

Rossi: man of the match. ma che partita che ha fatto Rossi! che cross alla Beckham! Voto 8. Per l’arbitraggio il voto è 7.60 (ma voto AIA!) per un fuorigioco fischiato ad un attaccante dietro di 4-5 metri l’ultimo difensore. manco Rosetti. Piacevolissima la conversazione non qualunquista.

Piccirilli: ma dove cazzo compra indumenti e ornamenti Simone? Secondo noi è un ricettatore. Censuriamo la motivazione che dà per non venire a cena “tengo ji a sc..à”. Voto 3.

Rampini Riccardo. Come sempre molto bene in campo, questa volta senza alcun accenno di rissa. bellissimo il siparietto con il mister durante la gara mentre gli detta il numero della Capannina per prenotare la cena 0….8…..6…..2…..41…15…. Voto 8

Rampini Roberto: Gioca al posto di Pasqua e lo fa con la solita eleganza. Autore di grandi chiacchierate (si raccontavano un film?) con lo stesso. Voto 7.5

Mister Massacesi: Il mister non è che abbia fatto molto se non qualche richiamo dei suoi a Pasqua. Si vuole sentire coccolato per cui continua a ripetere di volersi dimettere per poter ascoltare il coretto della squadra che invece gli intima di rimanere. Così attratto dalla partita da non vedere il terzo e il quarto gol perchè impegnato a prenotare la pizzeria.
Memorabile la chiacchierata al 1240 e alla pizzeria stessa con la quale discute per 6-7 minuti sull’eventualità di un possibile avventore in più.
Ma la squadra era già regolata a puntino! Voto 9.

Direttivo:
Sfarra di nuovo va via senza salutare: evidentemente è abituato alla Russia dove si usa così o è un latitante che alla prima sirena in lontananza se la svigna.
Ringraziamo l’ennesima presenza del presidente Cortesi la cui sola pecca è il mancato pagamento della cena alla squadra vittoriosa!
L’associata Rosciano faceva parlare di sè per un tempo intero (“ma do sta? ma quando viene?”), facendo gridare alla sòla, salvo poi comparire all’improvviso, puff.
L’AA Bianco sfoderava perle di rara gentilezza, come sempre, ma almeno immortalava i momenti salienti della gara (e del post cena!).
L’individuo inqualificabile Lenza si strusciava a tutti i giocatori, usava i soliti doppi sensi e ambiguità, si esibiva in un accavallamento di gambe da far rivoltare Kim Basinger nella tomba, ma ancora una volta ripiegava in ritirata, ripudiata e schifata da tutti.

Insomma reparto femminile pienamente conforme alla linea 🙂 .
Sangregorio è stato invece gentilmente invitato a usare quella fottutissima vuvuzela in un altro modo, ma lo vediamo bene come AA.

Dopo una parentesi sulmontina in chiaroscuro pienamente recuperato invece l’associato Cardarelli che tornava agli antichi splendori restituendo all’umanità un antico manufatto irlandese.

Le statistiche si aggiornano con una stagione difficile da ripetere anche perchè per il 2011 l’obiettivo è ben più ambizioso: conquistare Ancona. Il mister pronosticava un facile raggiungimento dei quarti. tutti a ravanarsi per scaramanzia. A tal proposito il nuovo corso arbitri sarà basato interamente alla ricerca di un attaccante di peso da 15 gol a stagione.

Alla prossima.

Patrizio

Spinning love

novembre 11, 2009 on 11:26 am | In Divertenti, Vari | 1 Commento
Spinning Love

Spinning Love

[from xkcd.com]

Patrizio

Arrivano le case antisismiche a L’Aquila!

settembre 9, 2009 on 11:40 pm | In Vari | 1 Commento
Casette antisismiche per gli sfollati

Casette antisismiche per gli sfollati

In anteprima le casette che verranno consegnate il 15 settembre agli Aquilani.
Potete osservare anche il basamento con piastra antisismica.

Tutti contenti.
Un’altra promessa mantenuta dal governo!

Patrizio

Tech support

settembre 8, 2009 on 8:32 am | In Vari | Nessun Commento
Tech support

Tech support

Patrizio

Bohemian Rhapsody

marzo 25, 2009 on 4:02 pm | In Divertenti, Malinconia, Vari | 2 Commenti

“Bohemian Rhapsody è un classico che sconfigge le leggi del tempo.
Mercury ed i Queen possedevano uno stile unico, impossibile imitarli.”

Ozzy Osbourne

In questa canzone c’è tutto…..tutto….masterpiece

So you think you can stone me and spit in my eye
So you think you can love me and leave me to die
Oh baby cant do this to me baby

Patrizio

Boyfriend

febbraio 4, 2009 on 10:23 am | In Vari | Nessun Commento
boyfriend

... okay, but because you said that, were breaking up

Simply genial 🙂

from: xkcd.com

PS. honey, i got my pics back, no more threatens now.

Patrizio
Prossima Pagina »

Powered by WordPress with Pool theme design by Borja Fernandez.
Entries and comments feeds. Valid XHTML and CSS. ^Top^