Le pagelle della liberazione

maggio 2, 2013 on 6:15 pm | In Divertenti, Sport | Nessun Commento

Teramo, 25 Aprile 2013.

Le scorse pagelle anonime, (nel link riproposte), hanno lasciato evidenti strascichi nel C5 abruzzese.
E ce ne vantiamo.

Prese come vigliaccate e falsità dagli organi tecnici, sono state esplicitamente tirate in ballo anche dal presidente di Teramo Di Francesco Jr, che le criticava e invitava a firmarle e metterci la propria faccia. (perchè è di quelle pagelle che si parlava no?)

Va bene, e allora ci metteremo i nomi stavolta….

Iniziamo: E’ finalmente ufficiale.

Gli organi tecnici hanno avuto l’incarico dal governatore delle case popolari di distruggere ogni possibile relazione umana (sia essa amichevole che amorosa) dei decappati del C5 regionale.

Non si spiegherebbe altrimenti perchè qualunque festa comandata abbia un raduno organizzato, tanto da cambiare i celebri proverbi in
Natale con i tuoi [OT]” – “Pasqua con chi vuole [Salvatore]
solo alla morte non c’è ammonizione
rosso di sera, bel raduno si spera

La setta massonica detta C5 (in analogia con la P2) dopo aver visitato posti tipo il carcere di Sulmona, località campane ignote al tomtom come Ariano Irpino, posti dimenticati da Dio come Civitella Casanova, questa volta è finita nel posto che più le si addice, ovvero il centro di riabilitazione mentale che ospita la sezione teramana.

Come ogni raduno più o meno plenario le pagelle convergeranno su un piccolo sottoinsieme di personaggi che han segnato la giornata:

OT alla frutta (Vittorio). Lo vediamo spento e senza cazziatoni, una copia sbiadita del GRRRRAZIE che ha fatto scuola nel 2012.
Dimentica di seguire le sue stesse disposizioni presentandosi con tuta ufficiale, ma del 2008, polo bianca maniche lunghe che nessuno potrebbe mai avere, occhiali tipo i poliziotti Chips. Ha la sensibilità di vedere che la platea era agitata e vogliosa di andar a seguire le commemorazioni per il 25 aprile, per cui illustra brevemente la roadmap dei playoff 2013, playout 2014, regolamento fuoriquota 2015, torneo intergalattico 2020, match internazionale androidi del 2030 e accenna le proposte di adeguamento regolamentare con le porte a lievitazione magnetica del 2050, nonchè le imminenti novità su Rete8 quando andrà sul satellite e avrà acquisito tutta Sky diventando leader nel settore.
La platea interessata segue le slides sottolineate dal suo puntatore-spada laser. voto 2100.

L'OT mentre sottolinea passaggi delle slides

L’OT mentre sottolinea passaggi delle slides

OT sbruffone (Rossi). Difficile riconoscere in lui quel timido OT capellone che era il semplice “referente OA”.
Ormai ha alzato la cresta (eh?), fa lo sbruffone, e si diverte a fare fotoromanzi sui video delle cazzate che facciamo in campo con lo stesso stile grafico dei racconti erotici.
Voto 12.80, che è il suo tempo alla 4×10. L’ho visto io dall’orologio del preparatore atletico, il quale, in evidente combutta (spiegato dopo il perchè), leva due secondi abbondanti.
Ad ogni modo dopo tanto popò di sforzo, per 10 minuti non parla ma resta appollaiato sulle transenne manco fosse stato pestato da due celerini della scuola Diaz a Genova.
Da amanti della verità, sottolineamo come la performance surclassi lo stesso un buon 80% dei fischietti intervenuti, il che è tutto dire.

Un estratto del fotoromanzo presentato

Un estratto della partita di Torriero Pompa analizzato

Preparatore atletico voto 3. Dalla parlata Vendoliana, è un chiaro seguace del movimento SEL. Fiutato l’inciucio che li ha tagliati fuori dal governo, cerca di ritagliarsi un’alternativa per un futuro nell’AIA, per cui si ingrazia l’OT sbruffone in tutti i modi.

Malandra voto 3. Come l’ora alla quale si è ritirato la notte precedente e si vede tutto. o meglio si sente, visto che il suo russare veniva interrotto ogni tanto da sue esclamazioni tipo “VERO!” “LA B!” o “5 metri!” ovviamente fuori contesto: così frastornato sognava i quiz, ci fa quasi tenerezza.

Massacesi voto 1. Insieme alla forma fisica di un corpicino ormai ridotto ai minimi termini ha perso ormai anche la dignità (ed è in buona compagnia), come testimoniato dalle pressioni psicologiche a cui non ci abbassiamo. Italietta.

Signori si nasce..

Signori si nasce..

Battiato. Detto Alonso. All’uscita della sezione teramana infila lo spartitraffico buttando giù 2-3 birilli. Per la cronaca, era prima ancora di pranzo, infatti non possiamo raccontare il ritorno. Voto 5 (come i punti patente persi).

Giordano voto 5. Così…Per ricordargli che dopo il 5° fallo c’è sempre il tiro libero.

Florio e Di Francesco senior. Palesatesi per puro caso ad ora di pranzo e altrettanto per caso rapidamente volatilizzati dopo i bagordi, prendono voto 75 come i cl di Fernet che hanno tracannato.

Gran Finale …..

Radogna voto 9. Pur di continuare ad arbitrare e non fare l’osservatore farebbe qualunque cosa. Infatti blocca con la sua auto l’ambulanza in modo che se qualche giovane ne avesse avuto bisogno, il soccorso sarebbe stato estremamente lento e quindi fatale.
meno organico = più chances per lui. diabolico.

Spadone voto 10. raduno winner. Per non fare i test si presenta con una stampella fregata all’ultimo momento dall’ambulanza di cui sopra. Così palesemente falsa la sceneggiata che per dimenticanza la lascia ovunque, appoggiata sulla pista d’atletica, nelle auto, nel ristorante. Indagato come finto cieco dalla guardia di finanza pare debba restituire 150mila euro. Simulatore.

Firmato: gli arbitri della sezione del Lago di Campotosto.

Be Sociable, Share!
Patrizio

No Comments yet »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a comment

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Powered by WordPress with Pool theme design by Borja Fernandez.
Entries and comments feeds. Valid XHTML and CSS. ^Top^