Il pagellone del Mister

giugno 3, 2010 on 10:44 pm | In Divertenti, L'Aquila Bella Me, Sport | Nessun Commento

Non poteva mancare, dopo un’accurata analisi a freddo il pagellone del mister Massacesi.
(ndr: nel voto di Rossi c’è un riferimento ad un episodio mai avvenuto e di pura fantasia che dovrà essere giustificato e testimoniato con prove audio visive)

IL PAGELLONE

CENTI PIZZUTILLI – All’inizio fa tremare tutti con un paperone che ricorda il Dida dei bei tempi (e intanto il buon Schettino rideva all’Aquila), ma poi fa ricredere tutti con una semifinale ed una finale strepitosa (dove para un rigore e ipnotizza un altro). MOLLETTONE voto 8.5
AVELLANI GABRIELE – Ci si aspettava che il giorno della partenza si sarebbe messo il completino ed il giorno del Torneo la giacca e cravatta, ma non è così serio, onesto, ottimista, uno così Rodomonti se lo sogna. DUTTILE voto 8
CASSISA FABIO– Dopo un girone eliminatorio senza particolari drammi ed una semifinale giocata con caparbietà, l’Avvocato stende un attaccante in area in finale e fa tremare tutta la squadra. Poteva fare di più. ESPERTO (anche se non l’ha tanto dimostrato) voto 6.5
PASQUA ANGELO– Si immola per la squadra come gli aveva chiesto il mister, stendendo un pericoloso avversario e guadagnandosi così il cartellino giallo, ma non ha mai avuto una flessione, mai un passaggio sbagliato, sembra tornato il Pasqua de Il Moro Paganica. THE WALL voto 9.5
DIONISI FEDERICO – Insieme al collega Pasqua reggono un’intera difesa, che si rende così invalicabile. Veloce, non perde mai un contrasto mettendoci anche il fisico. Lui e Pasqua sembrano la riproduzione naturale del Castello Cinquecentesco. Sarà il futuro della squadra, non più giovane della Sezione di L’Aquila. SARACINESCA voto 9.5
DEL RE FABRIZIO – Ah come gioca Del Re!! È il mio Pirlo, anzi se mi permettete il mio Pirlo veloce. Un girone eliminatorio al di sotto delle attese, ma signori e signore in semifinale e finale prende in mano la squadra e da lì il centrocampo vola. Segna il più bel gol del Torneo. Uno così non rinasce spesso. INDISPENSABILE voto 9.5
DI VITO ANDREA – Un girone eliminatorio ancora sotto i fumi dell’alcool, tanto che il mister decide di non schierarlo per la decisiva sfida contro il Valdarno. Da Rold si sveglia in semifinale ed inanella due prestazioni eccezionali per quantità e qualità. Striglia la squadra. Se avesse un po’ più di fiato e meno panzetta, sarebbe da L’Aquila calcio. GLADIATORE voto 9
DE RUBEIS PIERLUIGI– Non è stato il suo miglior torneo, ma senza di lui saremmo fritti… Dopo i tanti guai fisici dei giorni passati è lì, sempre con la squadra, sempre pro mister, consiglia, striglia, passa il pallone (incredibile!!). Si trova meglio nel ruolo di rifinitore, ma il mister gli chiede anche di fare il terzino. Finisce stremato a terra (mai visto!!). STOICO voto 9
BATTISTELLI PAOLO – Ha tanta di quella qualità, che la potrebbe vendere a chiunque, ma l’impegno non è tanto. Migliore partita? La semifinale, quando gioca sotto la panchina ed il mister lo riprende una volta si e l’altra pure. Litiga, passeggia, strepita, se avesse voglia farebbe sfracelli. SVOGLIATO voto 8.5
BASSI PATRIZIO – Le polemiche delle settimane precedenti con il mister, con tanto di mail minatorie, gli fanno bene. Se ci fossero 35 partite vorrebbe giocare tutti i minuti e sempre con la solita voglia, grinta e corsa a testa bassa. Parla troppo e litiga con il mister che lo vuole sostituire.Segna il gol decisivo di promozione alle semifinali, fa un lavorone in semifinale, in finale è stremato. Fallisce il rigore. INFATICABILE voto 9
RAMPINI RICCARDO – Salta l’uomo con una facilità che ricorda il Beckham dei vecchi tempi. Sempre lucido, concludente, concreto, ci prova anche lui a far gol e ci va quasi vicino. DEVASTANTE voto 9.5
LATTANZI BERARDINO – Non è il suo miglior torneo. Pochi palloni giocabili, si impegna, lavora di sponda, fa a sportellate con i difensori avversari e se avesse segnato quel gol contro Pistoia……….. contro il suo collega Irrati. PANZER voto 8–
FERRAZZA CARLO – Sempre affidabile in difesa, dove il mister ha solo l’imbarazzo della scelta. Preciso, deciso, entra duro con gli avversari. MASTINO voto 8.5
MARINENZA FELICE –Quando entra, il suo lo fa, anche se non con la precisione che ha avuto contro il Lucoli. Ma il meglio di sé lo caccia sempre con le sue parabole in panchina. POLEMICO voto 7
DI NICOLA GIOVANNI – La new entry non delude, entra al posto del Matusa Cassisa e regge la difesa insieme ai muri Pasqua e Dionisi. Un po’ incerto nella semifinale dove, forse, soffre la pressione. CONCRETO voto 7
DI GIROLAMO ENNIO – Il mister gli dà fiducia, dopo la batosta della Rappresentativa, dove l’Ennio non ha convinto al 100%. Benino nella seconda partita del girone, in finale fa letteralmente inca… il mister per un pallone perso. INDOLENTE voto 7
DI GIORGIO MARIO – Entra con un sorriso a 32 denti, ma dopo poco gli scompare subito, appena gli fanno un brutto fallo. Si mette a disposizione del mister, ma una polemica, mai una protesta sui pochi minuti impiegati. ONESTO 6.5
DEL PINTO ANDREA– Entra 10 minuti, così come aveva concordato con il mister,tempo di uno scatto non andato a buon fine e tempo per perdersi un uomo a centrocampo. Ma il suo ruolo lo svolge benissimo fuori dal campo, da vero vice allenatore e forse è quasi pronto per la panchina. Sostiene il mister quando ha avuto un calo di voce. FEDELE voto 6 per la partita 8.5 per il ruolo dirigenziale media 7+
SANGREGORIO GIORGIO– L’incompreso. Girone eliminatorio pessimo, lezioso, indolente ed al decimo tacco, con conseguente pallone perso, il mister si imbufalisce e grida “Bassi scaldati” (che poi entrerà e segnerà). Si riappacifica con il mister che gli dice “Ti voglio al secondo tempo, mi farai il gol decisivo” e così è stato. BALOTELLI voto 8
I MAGAZZINIERI (PERFETTO LUIS E MANCINELLA RICCARDO) precisi, attenti sia con le divise che con la quantità di acqua in panchina. Si danno da fare. VOLENTEROSI voto 7 ( Perfetto avrà un 4 in pagella per la serata distruttiva del giorno prima, da scontare a settembre)
CORTESI E MAUCERI- Sono il Moggi ed il Giraudo onesti. Hanno creduto in questo gruppo (il Mauceri un po’ di meno), hanno tenuto sulla corda tutti i giocatori e hanno messo perfino il premio partita. CORAGGIOSI voto 8
CARBONE E DI CESARE – Beh io per Carbone ho un debole. Quando c’è lui vinciamo sempre, dà quella carica che io non riesco a trasmettere appieno ai miei ragazzi. Di Cesare scaramantico ha visto tutti i match dalla tribuna. PRESENTI voto 8
STAFF MEDICO (ROSCIANO ALESSIA- BIANCO GIUSY-LENZA VALENTINA) – La sera prima fanno imbestialire il mister, il giorno dopo sono state perfette e non hanno fatto mancare nulla (persino i massaggi che Bertolaso se li sogna) SCRUPOLOSE voto 5 per la sera prima 8 per il torneo media 6.5
TATTEO STELLA – Senza di lei, Di Vito non avrebbe girato…AD MAIORA voto 6.5
CARDARELLI FABIO – Più disciplinato la sera rispetto allo scorso anno, il mister gli chiede di andare a visionare gli avversari e lui non ci va. Fa lo splendido con qualsiasi ragazza gli passa intorno, ma le sue battute ed i suoi consigli sono inimitabili. SVAGATO voto 7
ROSSI FRANCESCO – Ha fatto gruppo, nonostante sia sempre stato al suo posto. La migliore scena? Quando è riuscito a mettere KO Bassi su un discorso politico. PUNGENTE voto 6.5
RICCI MATTEO – Se abbiamo fatto una buona figura, il merito è anche di questo ragazzo, che si è andato a prendere gli improperi dai nostri avversari. Con L’Aquila in finale Ricci non ha arbitrato più… ma meglio così…. DISCIPLINATO voto 7.5 anzi per me 8.45
SALUPPO MARCO – Ha tentato di mettere scompiglio nel gruppo (forse perché pagato da Siena??) ma non ci è riuscito, nonostante la maglia, sfoggiata all’andata e soprattutto la colletta alcolica. ZIZZANIA voto 4
SFARRA STEFANO– Last, but not the lost, diceva Shakespeare. É stato importante. Ha capito che non avrebbe mai vinto la concorrenza del mister (il 75% degli associati è con il Massa), e si è messo a disposizione. Prodigo nei consigli, ha allenato il portierone rossoblu. FONDAMENTALE voto 8+

GLI AVVERSARI

PISTOIA voto 7.5 – bella formazione, quadrata, con buoni spunti, meritava la finale

SAN GIOVANNI VALD voto 5 per la prestazione, 7 per l’impegno media 6- In undici contati è difficile. Hanno avuto qualche occasione contro L’Aquila, per poi crollare fisicamente.

SIENA voto 6 – Mi aspettavo di più da mister Trefoloni. Primo tempo in bambola, secondo tempo cambi tardivi con un finale troppo sbilanciato con 4 punte

PRATO voto 8 – Bella squadra, avessero una punta di razza, avrebbero vinto questo torneo. Crollati dopo il gol di Sangregorio

L’AQUILA voto 10 e lode – Così come li voleva il mister. Grintosi, coriacei, di pura sostanza. Ora serve solo la perfezione ed il bel gioco. Ma ora NON MOLLIAMO ci sono altri 2 tornei in ballo

LITTORIO voto 3- decidesse per chi tifare…..

Be Sociable, Share!
Patrizio

No Comments yet »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a comment

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Powered by WordPress with Pool theme design by Borja Fernandez.
Entries and comments feeds. Valid XHTML and CSS. ^Top^