Cast Away!

maggio 31, 2009 on 4:10 pm | In Catastrofe, Divertenti, L'Aquila Bella Me | Nessun Commento
Tranquilli....So' sistemazioni.....temporanee....

Tranquilli....So' sistemazioni.....temporanee....

Patrizio

Solidarietà alimentare….

maggio 30, 2009 on 12:53 pm | In Catastrofe, Divertenti, L'Aquila Bella Me | 1 Commento
Stete tranquilli ci stanno i NAS!

Stete tranquilli ci stanno i NAS!

Patrizio

Sfollati? vignette a tema :)

maggio 29, 2009 on 9:19 am | In Catastrofe, Divertenti, L'Aquila Bella Me | 1 Commento

Con grandissimo onore, gioia e soddisfazione sono stato autorizzato ad inserire alcune vignette simpaticissime su terremoto e terremotati, tanto per sdrammatizzà.

L’autore è uno strepitoso Bruno Iannella a cui voglio rivolgere i più sentiti complimenti e l’invito a non fermarsi!!! Come dici tu, la penna jea da sola!

La qualità delle foto è quella che un cellulare cinese da 1mega pixel può fare di notte allo scuro. Ma fa tanto ambiente 🙂

Iniziamo con un paio che forse solo chi è nell’Hotel Esperia può apprezzare, ma non vorrei lasciare l’umanità all’oscuro 🙂

Un click per espanderle 🙂

Per la serie: zitto e magna!

Per la serie: zitto e magna!

Nota: il cuoco è davvero così! E chi si lamenta 🙂

L'alimentazione per gli atleti

L'alimentazione per gli atleti

E qua parte il toto-calciatore 🙂

Patrizio

Il ladro che non si può arrestare

maggio 27, 2009 on 1:47 pm | In Catastrofe, L'Aquila Bella Me, Malinconia | 2 Commenti

E’ passato come un ladro, buttando a terra la roba, rovistando nelle nostre credenze, negli scaffali, ribaltando con uno spintone quella TV al plasma che avevi appena comprato.

Come un ladro ha ucciso nel sonno l’inquilino che innocente dormiva, in attesa di studiare per l’esame il giorno dopo, o andare a lavoro per poter comprare cibo e quelle cose che, appunto, lui stava rubando.

E’ passato, veloce, ma manco tanto, in tutta L’Aquila bella Nostra, non tua.
E’ perfino entrato nei posti più nascosti dove custodivamo i nostri progetti a breve e lungo termine.
Anche quelli si è fregato.

Con i carabinieri, la finanza, la polizia inerme e impotente.
Perchè un ladro così, no, non si può arrestare.

– “Ma che cazzo ho aspettato 10 anni, mo che mi dovevo sposare non ci stanno più chiese”
Cacchio 99! Una sarà buona!
NO!

Però oggi a casa i cassetti sono riordinati, anche se svuotati, la credenza è richiusa, i calcinacci ripuliti.
Il lavandino l’ho lasciato tutto bagnato dopo essermi lavato i denti, alla faccia di mamma che predica.

Ok, c’è la crepa profonda che mi guarda, nera, e dice: ma che cazzo stai facendo qua dentro, non puoi!
C’è la lettera E che impietosa sintetizza il tutto.
Ma io, delle classificazioni, me ne sono sempre fregato.

Ma quanto era bella ieri sera casa mia, dal sedile della mia auto con i lampioni accesi vicino 🙂

Comunque sia, ladro di merda e ignobile. Pedofilo delle nostre cose.
E non provare a toccare Roma, è già la seconda volta che allunghi la mano in quella direzione.

Patrizio

Tipico incontro tra aquilani sfollati (sulla costa)

maggio 25, 2009 on 3:36 pm | In Catastrofe, Divertenti, L'Aquila Bella Me | 4 Commenti

Premessa geografica
…struscio lungo il lungomare, pensando che le palme siano le colonne dei portici…

Fase 0: L’incontro
– Oh, temè, essu quissu, pure tu sta ecco?
– Ciao, mitico, ngulo quanto te so pensato, po’ co tutte se cose non so’ avuto tempo de chiamatte, che dici?
– eh…che tengo dì…

Fase 1: Il censimento
– i tuoi tutto apposto? mojeta?ji figli?
– eh stanno tutti shockati…bla bla bla bla ma tutti bono

Fase 1,5: (auto?-)convincimento:
– sci ma l’importante è che state tutti bono
– sci sci tè raggiò, prima la salute, quella non ce la ridà nisciuno, per fortuna tutto ok

Fase 2: nomadi
– Ma mo do sta tu?
– in albergo ad Alba, tu?
– ji stengo a Giulianova
– te trattano bono?
– sci sci magnemo na frega
– beato a ti, a mi me stanno a fa la fame
– vatte a lamentà alla protezione civile, mica semo delle bestie nu?
– eh te raggiò…

Fase 3: tutti ingegneri/muratori
– danni a casta?
– sci, na frega, steo aju secondo piano, tutte le tamponature so jite, nu tramezzo lo tengo abbatte, gli altri solo l’intonaco, però le travi hanno retto, la struttura è apposto, pe fortuna! zitto va!
– eh pure alla me, na frega de danni, steo aju terzo piano, ma t’ha vedè aju primo, ha fatto nu rodeo! tutto sventrato, zitto va che me se rizza la pelle d’oca

bla bla bla per 30 min discquisizioni se la X sui muri significhi che va abbatutto o no il muro.

Fase 4: io sono un geologo
– ma sti cazz’e’ strunzi, Giuliani l’aveva detto che scrocchiea na’ botta…ji lo sapeo
– eh, sci sci te raggiò, ma quissi non so boni a organizzà, ce sta sicuru qualcosa sotto, ce stanno troppi interessi
– ma che sta a dì la protezione civili è la migliore deju mondo, l’ha detto pure Bertolaso
– Allora sci

Fase 5: Commiato
– mbe mo tengo ji che ce sta la cena alle 8
– sci sci che tengo fame, solo tutto sto pesce, me manca na pecora e gli arrosticini.
– nu giorno de quissi jamo a Trignano che Corridore sta chiuso
– vabbona, ciao fatte sentì mi raccomando eh
– sci pure tu, saluti a casa eh, statte bono

Ora moltiplicate questo per 10 volte al giorno e poi dite che gli aquilani sulla costa non so impegnati 🙂

ps. pure io sto sulla costa (così si capisce meglio il tono!). però so pendolare per lavoro (così si capisce il distacco!)

Patrizio

E’ finita

maggio 22, 2009 on 1:47 pm | In Catastrofe, L'Aquila Bella Me | Nessun Commento

Dopo quello che ho letto oggi, ho perso ogni speranza.

E una persona senza speranza è una persona morta.

Addio L’Aquila, zingaronia per sempre.

Patrizio
Prossima Pagina »

Powered by WordPress with Pool theme design by Borja Fernandez.
Entries and comments feeds. Valid XHTML and CSS. ^Top^