Jajah: esempio di poca trasparenza e scorrettezza

agosto 9, 2008 on 7:50 pm | In Web | Nessun Commento

Racconto la mia esperienza con JaJah, società di telefonia Voip.

Jajah è diventata rapidamente famosa per due motivi: prima di tutto è stata tra le prima ad avere il call-back, ovvero, quando cerchiamo di chiamare un utente, siamo noi che riceviamo la chiamata per primi, rispondiamo, e poi c’è la connessione all’altro utente.

E tutto questo usando la telefonia tradizionale. Un bel vantaggio, in pratica internet viene totalmente bypassato, viene solamente usata un’interfaccia Web dopo iniziare la chiamata.
E per esempio utenti con un 56k possono usufrire del voip e le sue tariffe senza problemi.

Inoltre il vero boom l’ha ottenuto perchè offriva chiamate gratuite tra utenti Jajah.
In pratica semplicemente registrando il proprio numero, due amici si potevano chiamare gratuitamente ai propri fissi …ad esempio europei, ma anche americani e cinesi (cell inclusi).

Io stesso ho usato un sacco per chiamare casa.
Fin qua, a parte qualche problemino di qualità talvolta o la linea che cadeva, tutto bene.

Che è successo? nel 2006 sono state fatte delle modifiche, mettendo un certo limite settimanale di minuti gratuiti. Più che comprensibile.
Dopo hanno imposto la necessità di fare una ricarica per usufruire del bonus. Comprensibile anche questo.

La ricarica era di 2.5 euro come taglio minimo.
Ora è stato portato a 5 euro, solo la prima volta, 10 dalle successive.
E già questo non è bello.

Inoltre le chiamate gratis lo sono, solamente se ricarichi almeno una volta ogni 6 settimane, ovvero 10 euro ogni mese e mezzo.
Una bella limitazione.

E per finire, hanno introdotto delle tariffe a mio avviso poco trasparenti se non truffaldine!

Le tariffe sono già di per se più care degli altri provider voip.
Ad esempio italia 0.029 euro/min, mentre altri offrono anche 0.013 o 0.017.
Probabilmente è perchè loro fanno 2 chiamate e non una.

Ok.

Il vero problema è che sono senza IVA!!!! Ma non è chiaramente dichiarato come ad esempio sul sito di Skype.

Come funziona:
quando ricarichi 10 euro, loro addebbitano 10 + 15% (VAT del lussemburgo) ovvero 11.5 euro.
Normalmente, ti aspetteresti 11.5 euro di credito.

Invece no, hai 10. Perchè mai???

Che vuol dire questo. che le tariffe che paghi in realtà sono 15% più costose.
e quindi 0.029 + 15% per l’italia ad esempio.

Detto ciò, dopo 2 anni di eccellente servizio, abbandonerò il servizio, perchè mi sento preso in giro.

Opinioni personali, ho parlato con altri che la vedono diversamente…..de gustibus….

Be Sociable, Share!
Patrizio

No Comments yet »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a comment

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Powered by WordPress with Pool theme design by Borja Fernandez.
Entries and comments feeds. Valid XHTML and CSS. ^Top^